Chiusura Agosto 2022

 

 

 

 

 Il nostro centro sarà chiuso da venerdì 05 a domenica 28 agosto.

Riapriremo da lunedì 29 agosto.

Buona estate!

Giovanni e lo staff di Kriya Yoga Ashram

 

 
 

 

 

 

Citazioni di Paramhansa Yogananda sulla Realizzazione del Sè

La realizzazione del Sè e l’importanza della pratica

Yogananda disse:

La realizzazione del Sè non è qualcosa che si può imparare dai libri; viene solo attraverso l'esperienza personale. La realizzazione della Verità, l'esperienza di Dio – non solo il dogma – è ciò che ogni religione dovrebbe portare ai suoi seguaci. Non voglio che le persone pensino di poter raggiungere la realizzazione semplicemente ascoltando gli altri o leggendo libri. Devono esercitarsi su ciò che leggono e ascoltano. Devi conoscere la differenza tra immaginazione, conoscenza teorica e vera realizzazione. Potresti nutrirti ascoltando solo un discorso sul cibo? Conoscere il cibo solo in teoria significa rimanere sempre affamati. Devi mangiare per soddisfare la fame. Quindi colui che cerca continuamente nuove dottrine ma non le mette in pratica nella sua vita è in continua fame spirituale. L'uomo di autorealizzazione conosce una beatitudine che non può essere paragonata a nulla in questo mondo. La sua gioia è indipendente da qualsiasi oggetto o esperienza sensoriale. È una felicità incomparabile che non può essere descritta a parole. Tale gioia è conosciuta come sattvik-ananda (pura beatitudine). La realizzazione di Dio è lo stato più difficile da raggiungere. Nessuno s’illuda, né pensi che qualcun altro possa "dargliela". Ogni volta che cadevo in uno stato di ristagno mentale, il mio Maestro non poteva fare nulla per me. Ma non ho mai rinunciato a cercare di tenermi in sintonia con lui eseguendo allegramente qualunque cosa mi chiedesse di fare. "Sono venuto da lui per la realizzazione di Dio", ho ragionato, "e devo ascoltare ogni suo consiglio".

Commento:

I grandi Yogi indiani dicono che vale più un grammo di pratica che una tonnellata di teoria. Quanto è vera questa affermazione, e quanti ricercatori ho conosciuto che, pur essendo sinceramente alla ricerca della Verità, continuano ad annaspare affannosamente dietro libri, conferenze, maestri veri o autoproclamati, non riuscendo a capire che per sfamarsi devono assaggiare loro stessi il cibo dell’estasi meditativa. Continuano in questo modo a cercare scorciatoie e trucchi vari per arrivare a ciò che può essere raggiunto solo applicando con costanza, risolutezza ed entusiasmo le pratiche insegnate da un vero Maestro e che può richiedere tanto tempo quanto il nostro karma, lo sforzo personale e la Grazia (Kripa) del Divino ci concede.

Patanjali dice che si arriva al risveglio spirituale attraverso la pratica (Abhyasa) e il distacco (Vairagya) e che ci sono 4 punti fondamentali da rispettare affinché la pratica possa dare i suoi frutti al meglio:

1-      Deve essere eseguita correttamente o asevitah. Per questo è importante almeno all’inizio la guida di un maestro esperto che guidi il sadhaka e gli insegni la corretta esecuzione delle tecniche. Una pratica corretta può portare alla liberazione della coscienza, mentre una sbagliata può essere una perdita di tempo, non darci tutti i risultati che potremmo ottenere, o addirittura essere dannosa.

2-      La pratica deve essere eseguita regolarmente e senza interruzioni o nairantaya, ossia deve divenire un lavoro svolto a tempo pieno, che come un filo continuo deve tessere la trama di ogni giorno della nostra vita. Non puoi pensare di arrivare alla realizzazione del Sé praticando a giorni alterni, quando ne hai voglia, o nei fine settimana. Regolarmente significa che stabilisco una sadhana e la porto a termine ogni giorno.

3-      Praticare con devozione e dedizione totale o satkara, significa che ho fede negli insegnamenti e nei Maestri della tradizione che seguo e sono certo che se pratico in certo modo arriverò alla meta. Mi dedico così con tutto me stesso alla sadhana ed elimino tutto ciò che non è affine a essa e tutto ciò che non è essenziale. Tenersi in sintonia con la coscienza del Proprio Guru o di un grande Maestro è fondamentale, perché permette col tempo di elevare le nostre vibrazioni, rendendole affini alle Sue.

4-      Per un lungo tempo o dirghakala, significa che non posso aspettarmi di risvegliarmi in un giorno o con qualche mese o anno di pratica, a meno di non avere un karma eccezionale. Significa che sono determinato a portare avanti la mia dedizione allo Yoga fino alla fine di questa vita terrena. Lungo tempo significa quindi niente di meno che tutta la vita.

Giovanni (Mukundadas)

 

 

Libri di Giovanni Formisano

Il nuovo libro di Giovanni Formisano "Manuale di Kriya Yoga" è disponibile in versione digitale a questo link:

https://www.ilgiardinodeilibri.it/ebook/__manuale-di-kriya-yoga-integrale-ebook.php?x_frame_secure=1&pn=621

 Il cartaceo sarà venduto al seguente link (è ora possibile cliccare sul pulsante "Avvisami" per ricevere un avviso di quando sarà disponibile):

Le 7 pratiche del Kriya Yoga è invece disponibile nelle migliori librerie e sul Giardino dei Libri a questo link:

https://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__7-pratiche-kriya-yoga-libro-giovanni-formisano.php?x_frame_secure=1&pn=621

Sul Giardino dei libri è disponibile anche il video corso del libro. Questo il link:

https://www.ilgiardinodeilibri.it/video-streaming/__le-7-pratiche-del-kriya-yoga-video-seminario-streaming.php?id=198297

Namastè

YTT 2022

Il corso parte a gennaio 2022 e finisce a dicembre dello stesso anno.

Sarà a cadenza di un intero weekend al mese, sabato dalle 11 alle 17 e domenica dalle 10 alle 17.

Gli incontri saranno fatti in presenza e online.

Ci sarà una settimana di retreat full immersion a fine luglio e a dicembre verranno tenuti gli esami finali.

A fine corso verrà rilasciato un diploma della nostra scuola, riconosciuto da Yoga Alliance e da Csen.

Il corso si propone di formare insegnanti che possano, alla fine dello stesso, conoscere la filosofia, teoria e pratica di questa disciplina ed essere in grado di insegnare quanto appreso.

Ulteriori info nell'allegato che potete scaricare.

Queste le date:

Gennaio 15/16, Febbraio 12/13, Marzo  12/13, Aprile  9/10, Maggio 7/8, Giugno  18/19, Luglio 9/10

Luglio dal 24 al 31 retreat, Settembre 17/18, Ottobre  15/16, Novembre  12/13, Dicembre  3/4 esami finali

 

Dove siamo

La scuola si trova in via degli Olivetani 12 a Milano,

raggiungibile con i seguenti mezzi pubblici: MM2 fermata Sant'Agostino o Sant'Ambrogio.

Se vuoi sostenere la nostra scuola puoi fare una donazione a questo IBAN:

 IT 69 W 02008 01600 000102513824

 intestato a KYA SSDRL